Passaggio a Nord-Est: season finale

Nel maggio del 2011 Stefano Catone, che considero prima di tutto un amico e solo dopo, molto dopo, un avversario politico, ha accettato la mia proposta di aprire uno spazio per offrire un punto di vista indipendentista nell’ambito di questo bel blog, OnTheNord, che seguivo da un po’ di tempo.

Ho scelto allora il nome Passaggio a Nord-Est, per battezzare la neonata rubrica, perché il separatismo è nato fra Veneto, SudTirolo, Friuli, Trieste, Lombardia orientale, e in quelle terre maturerà. Io mi auguro con esiti positivi, capaci di rompere definitivamente il tabù dell’unità statuale. Le elezioni appena trascorse dimostrano che il rancore verso le istituzioni centrali cresce, pur con molte contraddizioni. Così come crescono e si radicano i partiti dichiaratamente indipendentisti (Indipendenza Veneta e Veneto Stato), che conquistano in Veneto circa 45.000 voti, più che raddoppiando quelli ottenuti nel 2010, alle ultime Regionali, dalle due formazioni indipendentiste allora presenti in campo (PNV e Veneti), dalle quali essi derivano, dopo un faticoso processo di fusione e di ridivisione. Processo che, evidentemente, non solo non ha nuociuto, ma ha semmai contribuito a radicare le rispettive militanze e a diffondere in modo concorrenziale e, in definitiva, più coerente, il messaggio.

A mio parere, è una nuova tappa, in un cammino non breve ma costante. Vedremo.

In ogni caso, scrivo queste poche righe perché desidero sospendere l’attività di Passaggio a Nord-Est. Negli ultimi sei mesi sono stato assorbito quasi completamente dall’impegno politico, a scapito dei miei doveri familiari e lavorativi. E’ tempo di ritornare a casa. Naturalmente con questo non voglio dire che non scriverò più. Semplicemente, ho bisogno di lunghe vacanze dalla politica, chiamiamole così. Quando troverò il tempo (e la voglia) di scrivere, tornerò con piacere a farlo. Adesso però non mi è proprio possibile continuare. Volevo dirlo chiaramente, per evitare di lasciare in sospeso uno spazio prezioso, della cui disponibilità ringrazio Stefano e la redazione. A mio parere ne è valsa la pena, in entrambe le direzioni.

Grazie a tutti coloro che hanno letto, condiviso, polemizzato, discusso, criticato, apprezzato.

Alla prossima, Alex

Annunci

5 thoughts on “Passaggio a Nord-Est: season finale

  1. Ma proprio adesso che l’italia va a scatafascio, con la lega all’opposizione a roma e al comando in piemonte, lombardia e veneto?
    Ci lascia sul più bello, tsk.. tsk.. tsk..

  2. Grazie a te, Alex, molto sinceramente per l’inesauribile flusso di informazioni e riflessioni. Spero di leggerti comunque, benché più sporadicamente. Nel frattempo, riposati un po’ (ma non troppo).

    daniele,milano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...