The fog of war

Mi è tornata in mente un’intervista di qualche tempo fa. C’era una ragazza – sarà stata appena maggiorenne -, con una bandana bianca con il Sole delle Alpi verde, che sotto un gazebo e con alle spalle una giornata uggiosa, rispondeva: «mio padre mi ha dato la vita, Bossi le ha dato un senso».

Mi è tornata in mente questa cosa qui, quando oggi ho letto le dichiarazioni di Umberto Bossi, uno che non si faceva sentire da un po’, e che con poche parole ha messo assieme il giovanile spirito rivoluzionario e il declino inarrestabile degli ultimi anni. «Monti deve sparire dalla faccia della terra», rivoluzionario. Mi candido a meno che la Lega decida di non andare più a Roma «e passare a mezzi più espliciti, più rumorosi […] tirare fuori i fucili e raggiungere la forza nelle regioni del Nord», rivoluzionario. Molto rivoluzionario. 

«Tutti i poteri sono contro di lui, mentre lui è una brava persona. Non è come Monti, non ha mai fatto suicidare nessuno, né fa gli interessi delle banche», in declino. Molto in declino. Già, perché le parole che avete appena letto sono riferite a Silvio Berlusconi. Anch’egli in declino, capace di candidare se stesso, Alfano e Monti alla presidenza del Consiglio, nel giro di mezzora. Salvo, poi, non candidare nessuno dei tre.

A un primo impatto ho sentito il rumore dei fucili, l’odore del sangue. Poi mi è tornata in mente quell’intervista, appunto: una straordinaria testimonianza della capacità di Bossi di immaginare orizzonti politici molto lontani, e allo stesso tempo capaci di aggregare su temi immediati e quotidiani. Orizzonti politici e parole d’ordine che non ho mai condiviso, ma che però erano in grado di spaccare in due l’opinione pubblica e scaldavano i cuori dei fedelissimi, pronti alla ribellione – si fa per dire. Tutto questo non c’è più: della guerra, in Pianura padana, è rimasta solamente la nebbia. E qualcuno molto furbo, con gli occhialetti rossi, che a tentoni cerca di orientarsi. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...