Passaggio a Nord-Est (51) – Modesti motivi per la secessione della Lombardia

Come ricorda il Sole24Ore di questa mattina, la Linea 4 della Metropolitana di Milano è a rischio. Stiamo parlando della linea che deve collegare l’aeroporto di Linate al Centro cittadino, per poi fungere da tratta sotterranea strutturale fra quest’ultimo e il quadrante Sud-Ovest della capitale lombarda; una linea già oggi in condizioni di realizzabilità precarie, dato che solo 2 fermate (Linate e Forlanini) potranno essere costruite, si spera, entro il 2015, mentre il resto non arriverà prima della fine del decennio.

Motivo? I fondi naturalmente. E nemmeno la seconda tratta della linea 5, da alcuni anni in costruzione, se la passa meglio, anche lì per questioni di denaro pubblico latitante.

Ma guardiamo solo a due cifre: fra Linea 4 e Linea 5, i problemi attuali nascono per la mancanza di circa 140 milioni di Euro. Quanti sono gli abitanti di Milano? Circa 1 milione e 400 mila. Parliamo quindi di 100 Euro a cranio (meglio essere diretti, specialmente per il pubblico giovanile che certamente segue questo pregevole blog). Benissimo. A quanto ammonta la parte di tasse che ogni milanese, in media, versa ogni anno a fondo perduto allo stato italiano? Stando proprio bassi bassi, cioè prendendo i dati più prudenti, si parla di 5.000 Euro. Sempre a cranio, come detto.

Ora, non è che noi qui a Milano si voglia improvvisamente costruire una linea del Metrò all’anno. Ma è possibile che noi si debba pietire soldi alle banche, allo stato, ai privati, a chicchessia, per poter realizzare qualche stazioncina, ad andar bene una o due linee, nell’arco di decenni? Nel frattempo, naturalmente, sorbiamoci tanta Area C. E  qua e là qualche sciopero del trasporto pubblico. E spesso piove pure (governo ladro, ma ladro tanto, mica per dire).

Poi, naturalmente, c’è anche chi è contro all’indipendenza. Siam fatti così noi milanesi. Ci piace soffrire. In fondo siamo tutti abitanti di una grande area C lombarda. E’ l’area inventata dal caro vecchio Gianni Brera.

Annunci

5 thoughts on “Passaggio a Nord-Est (51) – Modesti motivi per la secessione della Lombardia

    • Con gli svariati miliardi annui derivanti dal cessato obbligo di finanziamento dello stato italiano (aka Lazio-Mezzogiorno) potremmo fare allegramente amministrarci, sia nel bene che nel male.
      In ogni caso, caro Angelo, pur prendendo la tua domanda per quello che evidentemente vuole essere, cioè una battuta, mi permetto di rimettere il discorso su un piano serio. E quindi faccio io a te una domanda, da piddino: il fatto che quasi sempre, di fronte alle argomentazioni economiche prosecessione del tipo da me indicate, la risposta PD-style sia “ma tanto i soldi in più verrebbero gestiti male”, non ti fa pensare che allora sia assurdo, da parte del PD stesso, ambire a governare la Lombardia?
      Mi spiego: se il problema è di capacità del personale politico, allora la sinistra lombarda dovrebbe difendere a spada tratta qualsiasi riduzione del residuo fiscale lombardo, cioè dei soldi che da qui vanno allo stato senza più tornare indietro, perchè ciò significherebbe automaticamente prendere due piccioni con una fava, ovvero autonomizzare la nostra Regione (così sottrai acqua al mulino della propaganda leghista) e al contempo poterla governare con molti più fondi pubblici a disposizione (cosa che dovrebbe rappresentare sempre un obiettivo gradito per un partito di sinistra, giusto?)
      Invece, se il problema non è di personale politico, ma di politica e spreco senza distinzioni, allora perchè la sinistra, ripeto, dovrebbe ambire ad andare al governo, se tanto chi governa ruba e spreca?

      Ovviamente, è peraltro di per sè evidente che in Lombardia si spreca enormemente meno che nel Lazio-Mezzogiorno (lo dicono tutte le statistiche italiane ed europee) ed è altrettanto evidente che, anche fosse spreco per spreco, meglio sarebbe sprecare qui piuttosto che altrove.
      Certo di una tua risposta, ti saluto cordialmente, Alex

  1. Pingback: Anonimo

  2. Pingback: Secessione dall'Italia - Pagina 57

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...