Lombardia in sofferenza: continua la crescita dei fallimenti

3.300 procedure fallimentari avviate, nel secondo trimestre 2012. E se il dato, confrontato con lo stesso periodo dell’anno scorso, vede un calo del 3,2%, lo stesso dato riferito al primo semestre 2012 non è migliore di quello dell’anno scorso. In sostanza, il miglioramento del 3,2% del secondo trimestre non è sufficiente a colmare il boom di fallimenti del primo trimestre 2012.

I dati sono stati forniti da uno studio del Cerved group, e tra questi risalta il dato dei fallimenti nel campo delle costruzioni (+4,8%) e dei servizi (+1,2%), ma soprattutto la georeferenziazione degli stessi: nel Nord Ovest (+5,5%) e nel Centro (+7,1%) i fallimenti crescono, mentre nel Nord Est (-9,8%) e al Sud (-1,7%) diminuiscono. Per il Nord Ovest è particolarmente significativo il dato della Lombardia, che riporta un calo del 6,2%, mentre il Nord Est – che ha recuperato i livelli di due anni fa – è trainato da Veneto (-13,2%) e Emilia Romagna (-10,2%).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...