Il pressing tedesco

Come probabilmente saprete, ieri la Germania è riuscita a collocare sul mercato titoli di Stato con scadenza a 12 mesi, per un totale di 2,7 miliardi di euro, con rendimento negativo (-0,054%). Allo stesso tempo, i titoli iberici a 2 anni sono balzati al 6,78%, ai massimi a 16 anni, andando ad appiattire la curva dei rendimenti, con il decennale al 7,49%. L’appiattimento della curva dei rendimenti è un fenomeno preoccupante, perché capite che lo spread inferiore a un punto tra titoli a 2 e a 10 anni pone degli interrogativi inquietanti sulla tenuta dell’economia spagnola, nel breve periodo.

Ma il punto da mettere in evidenza, per il poco che posso capirne, riguarda il rapporto tra titoli tedeschi e titoli dei paesi dell’Eurozona in sofferenza: il rendimento negativo che, paradossalmente, permette alla Germania di finanziarsi guadagnando, non penso possa essere un effetto esclusivamente riconducibile alla bontà dei fondamentali tedeschi, perché è necessario introdurre un’altra variabile. E cioè il fatto che investitori che vogliono liberarsi di titoli dei Paesi periferici possono liquidare questi titoli e possono spostare gli euro intascati sui titoli tedeschi, evitando il rischio di cambio (o comunque mantenendo una posizione in euro all’interno di un portafoglio). In sintesi, mi libero di Bonos spagnoli e compro Bund tedeschi, esercitando, contemporaneamente, pressioni negative sui titoli spagnoli e pressioni positive sui titoli tedeschi. E lo spread si allarga.

In assenza di un’unica moneta europea ciò non sarebbe stato possibile, o sarebbe stato possibile in maniera molto più complessa. Perché, intascate le Lire dalla liquidazione di Btp, per acquistare Bund avrei dovuto cambiare in Marchi, assumendomi un rischio di cambio o, eventualmente, attivando qualche sistema di copertura. Sembra troppo comodo, no?

Annunci

3 thoughts on “Il pressing tedesco

    • Il problema non sono le differenze (che si chiamano “autogoverno”), il problema è che non si accetta l’idea di far fallire chi spende enormemente più di quanto produce. Infatti, con un solo debito, non cambierebbe nemmeno di una virgola la condizione di parassitismo radicale della Sicilia. Certo, sarebbe più difficile accorgersene, essendo eventuali titoli di debito siciliani annacquati in titoli di debito unitari europei. Peccato che a quel punto sarebbero i controllori unici centrali (tedeschi, I suppose…) a non consentire alla Sicilia di emettere titoli di debito ad libitum. E allora cosa succederebbe? Che la Sicilia dovrebbe tagliare i propri sprechi, esattamente come accade negli States ai vari Stati, contee, città.

      Ho citato la Sicilia perchè è un esempio lampante di quanto dico, lo so che la Sicilia non emette titoli di stato propri. Se al posto della Sicilia mettiamo la Grecia, l’esempio è perfetto. Io però preferisco mettere proprio la Sicilia perchè questa Regione-canaglia già si avvale di un perverso sistema di occultamento del proprio parassitismo. Un sistema che si chiama Stato unitario italiano. Mica scemi i tedeschi se proprio questo esito vogliono evitare. Stati Uniti d’Europa sì, ma con la responsabilità insieme alla solidarietà, mica come nella Repubblica delle Banane Italiana, dove lo Stato Soprano spreme il grano padano per mantenere il parassitismo siculo-campano.
      E’ quasi un rap…
      Saluti,
      Alex

  1. Sì, è così. Ma fino ad un certo punto.
    Se guardi ai rendimenti dei bond di paesi non Euro (UK, USA, SUE) vedi che lo spread sui bund tedeschi è sempre inferiore ai 50 punti.
    Quindi questo effetto Euro-Euro è piuttosto limitato (inferiore a 50 punti), il resto dello spread con la Germania è identicoa quello che c’è con tutti gli altri paesi occidentali senza grossi problemi di indebitamento (UE o non UE, Euro o non Euro).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...