Passaggio a Nord-Est (39) – Operazione Carlomagno

Elysa Fazzino, su IlSole24Ore, recensisce un’ampia analisi di Tony Barber che, sul FinancialTimes, scrive:

For some in EU founder member states, the ideal of unity is not the Roman  empire, which included London and Constantinople within its boundaries, but  Charlemagne’s medieval empire, consisting essentially of France, the Benelux  countries, Germany and northern Italy. […]

Franco-German differences are nothing new in EU history. It is possible the two  nations will again find a way to keep alive some version of European unity. But  if they do, it will be a political federation or fiscal union limited in scope.  Nor will all 27 existing EU member states be part of it. If Europe’s luck holds,  it will in the future be free. But it will be something less than whole.

Annunci

4 thoughts on “Passaggio a Nord-Est (39) – Operazione Carlomagno

  1. ragazzi cosa volete che vi dica : il Toni evidentemente non ha studiato storia.Probabilmente legge molti romanzi di cappa e spada.
    Potrei consigliarvi di leggere la vita di Adriano imperatore ;la civiltà odierna nella quale vive il Barber è nata 2.000 anni fa. Ma si sa , le civiltà non annientano i Barbari, tanto più che l\’Ignoranza è sempre incinta.
    Con i migliori saluti.

    • La storia è fatta di corsi e ricorsi e, come nel funzionamento del pendolo, ci sono epoche in cui sembra che gli eventi vadano verso una direzione salvo poi mutarla completamente, avviandosi verso la direzione opposta. Il senso dell’analisi di Barber è questo: l’epoca in cui si pensava di poter costruire un superstato europeo sta finendo, o quantomeno è entrata pesantemente in crisi e quindi, se si vuole pensare di mantenere in vita l’idea di una federazione europea, bisognerà rispettare le differenze che esistono nel continente e che sono tali da non permettere la fusione di realtà troppo diverse. Meglio un’Unione Europea più piccola e più coerente al proprio interno, quindi anche più solida e stabile.
      La civiltà odierna (occidentale) è nata nelle città greche che sconfissero ripetutamente la Persia circa 2.500 anni fa. Da allora sono sorti imperi come quello romano, ma sono anche finiti, schiacciati proprio sotto il peso delle diversità. Non ci si può allargare all’infinito, questa è la lezione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...