Passaggio a Nord-Est (38) – Brivi(d)o patriottico

Uno strepitoso Oneto ci racconta oggi su L’Indipendenza la vicenda della rimozione dei cartelli in lingua lombarda di Lecco, ad opera dell’eroico patriota italiano Brivio. Un classico caso di self-hate. Forse non sarebbe il caso di lamentarsi tropppo, perfino gli Israeliani convivono con il self-hate. Il problema è che loro hanno Tsahal, noi abbiamo i Tafazzi.

Update (14 giugno 2012): burp! (al brivido patriottico segue il rigurgito patriottico). Sebbene questa rubrica indipendentista sia anche interista, il suo curatore sottoscrive idealmente le parole del troppo bravo (e putroppo juventino) Christian Rocca: in Italia c’è il fascismo.

Annunci

4 thoughts on “Passaggio a Nord-Est (38) – Brivi(d)o patriottico

  1. Bravo a scrivere quel Oneto.
    Però ragazzi scusate eh, ma le passate amministrazione delle 2 leghe e mezzo, non potevano mettere il logo del comune anche sul cartello scritto in italiano? Per forza che suscita confusione:
    è il cartello con il logo che indica l’ingresso nell’area comunale. Solo che ” Lecch ” non si trova ne sulle carte geografiche, ne sui navigatori.
    Comunque, personalmente se fossi stato io il nuovo sindaco (non leghista ovvio) avrei calcolato se costava meno inserire il logo anche sul cartello ” Lecco ” piuttosto che rimuovere il cartello ” Lecch ” :))
    Ah, dimenticavo: ma della Rosy Mauro vi siete accorti solo ora che era di fascino(roso) latino?

    • Ciao Angelo,
      non credo che lo stemma comunale debba essere obbligatoriamente presente sul cartello in lingua italiana, quindi il problema non si pone.
      In ogni caso, Lecco è una splendida cittadina che non meritava questo tipo di atteggiamento paolotto-patriottardo. Soprattutto da un sindaco che mi risulta goda di una certa stima. Peccato, un’occasione persa per dimostrarsi diverso da tanti altri. Del resto, il sentimento del self-hate acceca. Deus cecidit quos perdere vult.
      Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...