Passaggio a Nord-Est (33) – Serenissimamente

Quindici anni fa, nella notte fra l’8 e il 9 maggio del 1997, Piazza San Marco venne liberata, per poche ore, da un commando di 8 militanti della Veneta Serenissima Armata (VSA), armati di un vecchio fucile e, soprattutto, dell’indimenticabile mezzo corazzato Tanko.

Qualcuno dirà che parlare di “liberazione” della Piazza è del tutto fuori luogo. E invece no. Lo dimostra il trattamento riservato dalle “forze dell’ordine” (sic) ai manifestanti indipendentisti che hanno aderito, domenica scorsa, alla manifestazione indetta da Xoventù Independentista per ricordare l’azione dei Serenissimi (questi ultimi, peraltro, tutti puniti con durezza a suo tempo).

Qualcuno dirà ancora che “no, non si tratta di repressione, perchè ai manifestanti è stato impedito di inneggiare a quello che è stato riconosicuto essere un reato, e quindi li si è preservati, semmai, dall’accusa di apologia, ecc. ecc.”. E invece no, perchè lo stesso trattamento è stato riservato anche ad una trentina di cittadini veneti che in modo analogamente del tutto pacifico, hanno deciso di ritrovarsi sempre in Piazza San Marco, il 25 aprile scorso, cioè il giorno del patrono del Veneto, “armati” di bandiere e t-shirt, per celebrare la festa.

Festa della liberazione, per l’appunto. Ora e sempre indipendenza.

Annunci

One thought on “Passaggio a Nord-Est (33) – Serenissimamente

  1. Pingback: Passaggio a Nord-Est (48) – Xe Ora! (intro) | Cronache dal nord Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...