Lega”rosicona”

Ed eccoli lì, come al solito, a piagnucolare perché loro non sono stati capaci, mentre questi altri sì:

Dal canto suo il coordinatore delle segreterie nazionali della Lega Nord Roberto Calderoli  si è detto «amareggiato» dal fatto che il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano abbia accolto il decreto sulle semplificazioni che contiene le «stesse norme che prima non potevano essere urgenti e necessarie». Per Calderoli si tratta di «due pesi e due misure» su «norme che oggi sono da decreto perché sono firmate da Monti e non da Berlusconi».

Perché hanno governato in otto degli ultimi dieci anni senza portare a casa una riforma.
Sono passati dalla secessione, al federalismo, al nulla, finendo addirittura con la difesa dell’abolizione della tassa più federalista che avevamo in Italia (l’Ici).
Avevano altro da fare: dovevano votare tutte le porcate possibili ed immaginabili.
Continuavano a prendersela con i poveri cristi, mentre la corruzione dilagava nelle alte sfere e nel profondo del Paese.
Lasciateli rosicare pure, adesso.

P.R. anche per On The Nord

Annunci

6 thoughts on “Lega”rosicona”

    • Perfetto Luca.
      Una delle cose che più mi rattristano è vedere come il livello pazzesco della tassazione e il livello vergognoso della redistribuzione territoriale, tra le prime cause dei drammi che spesso segnali, non rappresentino mai LA PRIORITA’ dell’agenda politica dei giovani piddini. Le conclusioni del convegno “Giù al Nord”, a cui purtroppo non ho potuto partecipare per motivi personali, mi sembra confermino questa impressione.
      Infatti, l’obiettivo è perpetuamente incentrato sui guai “interni” del Lombardo-Veneto e, di fatto, su come aumentare il prelievo fiscale (patrimoniali, campagne antievasione che poi null’altro sono se non un raschiare continuamente il barile, dato che a fronte di maggiori introiti sbandierati e concretissimi non si è MAI vista una diminuzione del carico fiscale complessivo, al contrario innalzamenti della pressione tributaria).
      L’unica cosa che mi viene da aggiungere è la parafrasi di una notissima citazione: DIFENDETE LOMBARDIA E VENETO, CAZZO!

    • P.s ma si è parlato alla fine delle tematiche relative al libro di Casati? sono emerse delle proposte concrete in relazione alla gestione del dualismo nord sud? insomma se la secessione, come dice la Puppato è sbagliata ecc ecc, l’alternativa quale è?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...