Nord Est leader nella raccolta differenziata. Molto male Centro e Sud, con alcune eccezioni

La raccolta differenziata, per chi la pratica oramai da anni, è una sana abitudine, spesso fastidiosa da rompere. Non vi è mai capitato di recarvi per qualche giorno in un altro Comune e, di fronte all’unica pattumiera che trovate in casa, provare una quasi sofferenza nel gettare le bucce della mela insieme alla confezione dei biscotti?

In realtà queste differenze non dovrebbero esistere, o dovrebbero essere delle eccezioni dovute al virtuosismo del Comune di residenza. La normativa italiana ha difatti stabilito alcuni obiettivo da raggiungere, nel corso degli anni: 35% di raccolta differenziata entro il 2006, 40% entro il 2007, 45% entro il 2008, 50% entro il 2009, 60% entro il 2011 e 65% entro il 2012. Obiettivi ambiziosi, è chiaro. Delusi totalmente:

Le uniche regioni a superare il 50% di raccolta differenziata sono Trentino Alto Adige e Veneto, seguite da Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Lombardia. Al vertice opposto, Sicilia, Molise, Basilicata, Calabria e Puglia, che non arrivano al 15%.

Se passiamo al dato provinciale possiamo apprezzare (si fa per dire) anche la situazione globale:

Se da una parte il 63,6% delle province del Nord Est effettuano oltre il 50% di raccolta differenziata, ben l’80% delle province di Sud e isole non arriva neppure al 35%. Al Nord Est spettano anche i primi tre posti della classifica provinciale: Treviso (69,2%), Rovigo (66,6%)  Pordenone (66,3%).

La situazione è la seguente:

Da notare gli ottimi risultati raggiunti dalla Sardegna, in netta controtendenza rispetto alle altre regioni che vanno sotto l’etichetta “Sud e isole”: la Sardegna ha fatto registrare la più alta variazione percentuale tra 2006 e 2009, pari a 22,7 punti e piazza due provincia nella top ten, Medio-Campidano (60,6%) e Oristano (58,7%). Buoni risultati si registrano anche ad Avellino (48%) e Salerno (47,7%), che si collocano di poco sopra a province come Milano (47,5%), Alessandria (47,5%) e Como (47,5%).

Fanalino di coda, invece, Frosinone, Messina, Siracusa ed Enna, che nel 2009 non hanno superato il 5% di raccolta differenziata.

Ulteriori dati li trovate nello studio di Fondazione Impresa.

Annunci

2 thoughts on “Nord Est leader nella raccolta differenziata. Molto male Centro e Sud, con alcune eccezioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...