Passaggio a Nord-Est (18) – Demolire la Campania

Interessante articolo sull’abusivismo edilizio in Campania, a parte questa sciocchezza tipicamente snob seminata dallo spocchioso autore:

[…] ad Acilia, ad esempio, avevano tirato su a due passi dalla tenuta presidenziale di Castelporziano una selva di condomini per un totale di 283 mila metri cubi totalmente abusivi. Sanati con 1.360 (milletrecentosessanta: uno per appartamento) condoni individuali. Mettiamo che ogni appartamento avesse solo una decina di finestre: 13.600 finestre. Piccoli abusi…

Ora, trovatemi voi appartamenti normali che abbiano almeno dieci finestre… Abbiamo capito che Stella non vive in una stalla come noi comuni mortali grazie ai diritti maturati sui suoi libri, benissimo.

Tornando alla Campania, si pone una domanda: la maggioranza PD-PDL-&C. e il relativo governo Monti sono in grado di affrontare questo problema geopolitico europeo, rappresentato da una Regione dove la legge è per lo più un’opinione e i comportamenti criminali e similtali costituiscono spesso e volentieri la norma, oppure i padroni del Palazzo continueranno a vivacchiare lasciando che la Campania trascini nel baratro anche la parte sana e produttiva della penisola?

Annunci

6 thoughts on “Passaggio a Nord-Est (18) – Demolire la Campania

  1. “Ora, trovatemi voi appartamenti normali che abbiano almeno dieci finestre… Abbiamo capito che Stella non vive in una stalla come noi comuni mortali grazie ai diritti maturati sui suoi libri, benissimo.”
    Contro-commento dovuto a deformazione professionale dell’autore, a quanto pare. Aggiungo mia deformazione dicendo che le stalle in genere hanno più di dieci finestre…

  2. Loro sì che pagheranno l’ici per salvare l’idallia. Cosa sapute e risapute, al sud il parassitismo è legalizzato, in Lombardia e Veneto lo è lo strozzinaggio di stato. Avanti così fino a che ci toglieranno anche le mutande, tanto siamo i coglioni lombardi.

    • In effetti è sconfortante avere come alternativa quelli che tolgono le mutande alle signorine di mezzo mondo (strafottendosene del mandato elettorale ricevuto) e quelli che, essendo seri professori, preferiscono toglierle “solamente” a noi cittadini…
      Confidiamo nel 2012.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...