Inattività femminile: disastro Sud, nel disastro Italia

Arrivano dati preoccupanti dall’Osservatorio di Confartigianato «Donna Impresa» (un nome non bellissimo, quello dell’Osservatorio): il tasso di inattività femminile (donne comprese tra i 15 e i 64 anni) è il maggiore d’Europa, 48,9%, contro il 35,5% dell’Unione Europea. Per renderci conto della gravità, 48,9% era il dato medio europeo nel 1987.

Regionalizzando – a livello europeo – i dati, alla Campania spetta il triste primato: una donna su tre è inattiva. A seguire, Sicilia, Calabria, Puglia e Basilicata. A Napoli, Foggia, Caltanissetta e Caserta lavora solo una donna su quattro, stessi numeri delle città turche. All’altro estremo della classifica troviamo Udine. Bologna è decima, Milano ventesima.

L’articolo del Sole 24 Ore si chiude così:

Un successo, nel paese della famiglia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...