La sportività leghista e le istituzioni

Besozzo, partenza della Tre Valli Varesine. Per accogliere i partecipanti e segnare il territorio, si è giustamente pensato di issare il sole delle Alpi sul monumento ai Caduti e di imbrattare le strade con lo stesso. Il sindaco e senatore Fabio Rizzi risponde così alle critiche ricevute da Riccardo Genovesi, esponente locale del Partito Democratico:

Se vogliono pulire le strade sono liberi di farlo, altrimenti provvederà la natura. L’opposizione e il Pd imparino la sportività; quando amministreranno Besozzo, nel mese del poi e nell’anno del mai, accetteremo le loro bandiere rosse.

Quindi, se non erro. Sportività è cancellare e sbeffeggiare l’avversario. E le istituzioni non esistono più. Ci troviamo nel far west, o nella giungla, dove il più forte si prende tutto, può fare tutto, non è sottoposto ad alcun limite. Ecco, dispiace per gli abitanti di Besozzo, ma dispiace soprattutto per il nostro Parlamento, dove siedono figuri del genere, che fanno finta di non capire, o non capiscono.

Annunci

2 thoughts on “La sportività leghista e le istituzioni

  1. Credo che il guaio sia la prepotenza, quella di confondere un evento sportivo con l’ideologia politica; quella di voler sempre avere come obbiettivo lo schiacciare l’avversario utilizzando anche mezzi al limite del vandalismo; brutta cosa essere convinti di essere sempre dalla parte del giusto, perché così facendo si chiude la mente, ci si rintana nel proprio angolo di privilegio, sempre a scapito di qualcun altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...