La cicala meridionale e la formica padana

Conoscete la favola della cicala e della formica? Ebbene, il sen. della Lega Nord Paolo Franco ne ha fatto un adattamento (a suo dire) “federalista”. Per adesso, comunque, l’unica favola rimane la Padania.

Annunci

6 thoughts on “La cicala meridionale e la formica padana

  1. Purtroppo ormai qualsiasi cosa tocchi la Lega diventa…
    Resta il fatto che le verità sollevate dalla rivisitazione della favola sono scomode ma effettive, al netto di tutti i possibili distinguo. Quanto ai meridionali con la coppola, ahimè, sarà anche uno stereotipo, ma la mafia è un sistema sociale, economico e culturale che nasce nel Sud e dal Sud si espande come un’infezione, dovunque masse di meridionali siano andati ad abitare (Padania, Germania, Australia, Canada, U.S.A. e via dicendo). Lo dico da nipote di un napoletano. E aggiungo che una massiccia dose di autocritica storica e socio-economica da parte dei miei “conterranei” non potrebbe che fare bene. Invece sento quasi sempre vittimismo, fatalismo, appelli al tricolore e menate simili. Non sono le accuse nordiste alla mafiosità meridionale che fanno far brutta figura all’Italia all’estero. Sono i mafiosi meridionali che generano condanna e vergogna. Le stragi di Duisburg, i John Gotti, gli Alphonse Gangitano sono un prodotto del Sud, del familismo amorale di quella società, del superomismo egoista e antisociale degli “uomini d’onore”. La Lega è solo una risposta, maldestra e inconcludente, anche da parte di onesti cittadini padani di origini meridionali (grazie a Dio numerosissimi, al di là delle idee politiche).
    Le verità scomode si possono affrontare solo se si accettano. Altrimenti si può anche mettere la testa sotto la sabbia e adagiarvi sopra una bella bandiera tricolore. La realtà non cambia.

      • 🙂
        Grazie, in verità sono tornato già da cinque giorni e sto tirando maledizioni infraorarie a Calderoli per la cedolare secca sugli affitti, grandissima porcata procedurale al cui confronto la legge elettorale è un testo degno dei padri fondatori americani.

  2. Caro Alex, la particolarità dei nostri politici (destra, centro e sinistra) di complicare le cose ormai è una certezza di fatto, tanto che mi chiedo se la causa di ciò siano le poltrone su cui vanno a sedersi che attua in loro una malefica trasformazione oppure una certa inclinazione innata che è propria di chi si candida

    • Penso che buona parte delle responsabilità di ciò derivino dalla delega in bianco che i politici eletti sono soliti conferire ai burocrati. I quali, notoriamente, non brillano per elasticità e propensione a semplificare le procedure. Se poi mi chiedi perchè i politici diano solo indirizzi e lascino ai burocrati la definizione dei “cavilli” (che però sono proprio quelli che rovinano le giornate alle persone comuni), non saprei cosa risponderti. Sono proprio senza parole di fronte ad esempi che vedo tutti i giorni. Peraltro il centrodestra brilla ultimamente per totale incapacità di controllare gli effetti concreti della propria normativa. Per me possono andare a casa anche subito. Poi, cosa succeda dopo, è un’altra storia e non ci voglio pensare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...