Nord-Sud, a confronto con la Germania

Nel dibattito riguardante la (presunta) maggiore crescita del PIL delle regioni del meridione d’Italia rispetto alla crescita nelle regioni settentrionali, interviene, oggi, dalle pagine del Messaggero, Marco Fortis. Fortis opera un paragone tra la crescita del PIL della Germania – ritenuta un’economia non “drogata” – e le varie macroregioni italiane, nel periodo che va dal 1995 al 2007:

La conclusione è questa:

E’ intervenuto, sulla scia di Ricolfi e dell’incidenza dell’evasione fiscale sulla crescita, anche Raffaele Bonanni, sostenendo, tra le altre cose, che l’evasione fiscale “è più alta proprio al nord, dove si concentrano le ricchezze e le imprese più grandi”. Un’affermazione molto, molto scivolosa.

Annunci

One thought on “Nord-Sud, a confronto con la Germania

  1. Apriti cielo! Fortis dice quello che chiunque abbia dato un’occhiata a due statistiche sa da sempre. E onestamente mi sono chiesto come Ricolfi – che pure di numeri ne mastica – non l’abbia fatto nel suo articolo di ieri.

    C’è un’altro aspetto che sfiora Fortis e che normalmente è trascurato, soprattutto dai retori del meridionalismo: la lotta alla criminalità organizzata. Perché a dispetto del can-can sulla mafia al Nord (e nessuno vuole negare il disastro della penetrazione mafiosa nell’economia e nella politica del Nord) è indubitabile che nel Mezzogiorno quel potere rappresenti un ostacolo ai limiti dell’insormontabile per qualunque politica di crescita, per il semplice fatto che gode di un consenso sociale vastissimo proprio per le risorse che è in grado di distribuire (lavoro, protezione, ecc.), per le sue collusioni con tutti i poteri istituzionali e la politica (corruzione, pacchetti di voti) e l’economia, per storia e cultura, e in ultima istanza per la sua capacità coercitiva (minacce, esercizio della violenza). Tutto in forme, dimensioni e intensità oggettivamente sconosciute altrove.

    Su Bonannni, meglio stendere un velo pietoso: non riesce ancora a distinguere tra dimensione assoluta e relativa, roba che normalmente è in grado di fare chiunque completi il ciclo delle elementari.

    daniele,milano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...