In un anno più di 800mila viaggi della speranza

Il Sole 24 Ore pubblica un articolo sulla “mobilità sanitaria” in Italia che – pur dovendo tener conto di una “mobilità di confine” – racconta i viaggi della speranza di 836.771 persone (dato 2009) all’anno.

Il 45% se ne va dal Sud, e di loro in 150mila emigrano al Nord e altri 138mila vanno nelle regioni del centro Italia, dal Lazio alla Toscana. La regione più gettonata è la Lombardia, che riceve da tutta Italia 157.383 pazienti di cui 60.606 dal Sud. Mentre è la Campania a segnare l’esodo di massa più elevato: 89.119 cittadini, per un saldo negativo tra pazienti in entrata e in uscita di 62.383 abitanti.

Dicevamo della mobilità di confine che, a detta del Sole 24 Ore, è diventata terreno di forte concorrenza:

D’altra parte quei quasi 840mila italiani che si curano fuori regione sono anche un affare: nel 2010 hanno spostato oltre 1,2 miliardi. Nei 1,14 miliardi li ha pagati proprio il sud, mentre il nord ha incassato 890 milioni e il centro circa 60 milioni, trascurando i 190 incassati dal pediatrico “Bambino Gesù” di Roma e dagli ospedali dell'”Ordine di Malta”. Ancora una volta a fare il pienone di incassi è la Lombardia (441 milioni) e a perdere di più sempre la Campania (-338 milioni).

Una tabella riassuntiva:

Ora, prima che ce lo vengano a spiegare alla Wikileaks: sì, il Lazio ha un buco nella sanità stimato attorno ai 10 miliardi di euro.

Annunci

2 thoughts on “In un anno più di 800mila viaggi della speranza

  1. “trascurando i 190 incassati dal pediatrico “Bambino Gesù” di Roma e dagli ospedali dell’”Ordine di Malta”.”

    Vorrei ricordare che però sia l’ospedale bambin gesù, sia gli ospedali dellOrdine di Malta, sono ospedali stranieri. Non è corretto, a mio parere, conteggiarli all’interno della Regione Lazio. Tanto vale dire che l’ospedale di Lugano in cui si è ricoverato Bossi è in Lombardia (http://www3.varesenews.it/insubria/articolo.php?id=19733).

    p.s. l’ennesimo viaggio della speranza quello di Bossi. Speranza soprattutto mia, che speravo che bossi ci restasse in svizzera…

  2. Questa e’ la concreta dimostrazione che la sanita’ lombarda, per quanto possa essere criticata, alla fine funziona ancora bene.

    daniele,milano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...