Quest’anno mi travesto da Borghezio

A Preganziol (Treviso) – località già nota per aver vietato i libri di Roberto Saviano – l’amministrazione comunale guidata da Sergio Marton ha diffuso un avviso, in vista del Carnevale. Alcune semplici regole da rispettare:

Vietati giochi e movenze che possano compromettere l’incolumità pubblica; vietati materiali imbrattanti, bombole spray, armi o strumenti atti ad offendere. Coloro che indossano una maschera saranno costretti a togliersi immediatamente il volto fittizio ad ogni sollecito dell’autorità pubblica.

E fin qui, niente di strano. Questione di buon senso, si direbbe. La sorpresa, ancor più grande se si pensa che non ci sarà nessuna sfilata, arriva con l’ultima regoletta:

vietate le maschere che offendono il buon costume, la religione e le istituzioni dello Stato.

Niente maschere di Calderoli e Bossi, insomma. Ma per Borghezio? Vale anche per le istituzioni Europee?

Annunci

One thought on “Quest’anno mi travesto da Borghezio

  1. “vietato recarsi in maschera all’interno dei luoghi sacri, vietato mascherarsi in abiti religiosi, vietato ballare in pubblico al di fuori dei giorni stabiliti per la festa del carnevale, vietato portare maschere nelle case da gioco”

    poi basta con i divieti, sennò che carnevale è?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...