Qualcosa di umanitario

Nella domenica dominata dalle donne mi è balzato all’occhio un commento che il ministro Maroni ha rilasciato sull’ondata di profughi in arrivo sulle coste della Sicilia. In questo articolo il nostro ministro appella la fuga come “…un esodo biblico”, basandosi sulle cifre degli arrivi: 1500 a 1900 persone circa, tra sabato e lunedì. Qualcuno riporta anche 4000. Si parla naturalmente di “emergenza umanitaria”.

Premesso che ho tutto il rispetto per gli operatori umanitari che si occupano dei migranti in Sud Italia e ancor di più per i migranti stessi che con enormi sacrifici e rischi si sobbarcano il viaggio della speranza.

Vorrei comunque far notare al ministro Maroni che chi nell’umanitario ci ha bazzicato per davvero, in posti come l’Est Congo o il Ciad ad esempio, i profughi si contavano a centinaia di migliaia, ci si trovava in montagne o deserti e si faceva fronte quotidianamente alle minacce di questo o quel gruppo ribelle. In oltre si aveva staff limitato (e a volte scarso), budget limitato (e problemi amministrativi da non credere) e difficoltà logistiche notevoli.

Inviterei quindi il ministro Maroni a parlare di meno e mettere in opera tutti le azioni necessarie al trattamento della crisi come da lui annunciata, invece di scaricare le colpe sull’Unione Europea.

Visto come abbiamo trattato la vicenda tutta italiana del terremoto a l’Aquila mi domando cosa sarà fatto per questa gente.

Spero davvero che il buon Maroni tenga fede a queste parole dette sempre nell’articolo:

Le persone che scappano da un Paese allo sbando hanno diritto alla protezione internazionale e per questo non possiamo certo rimandarli indietro.

Io un giretto di sorveglianza lo farei, anzi cercasi testimonianza dal campo.

Andrea Trevisan, segnalato da Francesco Calò.

Annunci

One thought on “Qualcosa di umanitario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...