A che gioco giochiamo?

Resto dell’idea che come provincia di Belluno, realtà montana e considerata periferica da questo Stato ormai da troppi anni, condividere queste celebrazioni sia dannoso per la battaglia di specificità e autonomismo che ci vede coinvolti.

In un momento di crisi in un paese che ha tra le più alte tassazioni nei paesi Ocse, con una realtà meridionale assistita continuamente dal nord, non vediamo cosa ci sia da festeggiare.

Non fa una piega l’argomento che Diego Vello, segretario provinciale della Lega Nord bellunese, porta per ribadire la contrarietà del suo partito ai festeggiamenti per l’Unità d’Italia – definiti “una festicciola”.

Ma allora, come si spiega che la Lega Nord bellunese sia stato l’unico partito a non votare compatto a favore del referendum per il cambio di Regione? Non è anche questo un modo per portare avanti la battaglia?

Annunci

One thought on “A che gioco giochiamo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...