Criminali pendolari

Ci sono i criminali, ci sono i pendolari. E anche i criminali-pendolari, ad Arcade, Treviso. Domenico Presti, il sindaco leghista, definisce così coloro che giungono in Italia esclusivamente per delinquere, e poi tornano al proprio paese d’origine.

Per combattere i criminali-pendolari, Presti ha emesso un’ordinanza:

Il testo prevede che chiunque ospiti stranieri extracomunitari in alloggi di propria pertinenza o di propria residenza, debba presentare comunicazione di ospitalità entro 48 ore. Per i cittadini dell’Unione, «è fatto obbligo di presentare la comunicazione di ospitalità qualora il periodo in questione sia superiore a trenta giorni, anche non consecutivi, nell’anno solare».

E voi penserete, chissà cosa sarai mai successo, per un’ordinanza del genere.

Ciò che mi ha spinto ad adottarla è stato un episodio di novembre. Un albanese clandestino, ospite di un residente ad Arcade, è stato trovato durante un controllo dei vigili ed è stato espulso. Temo ci siano molti casi simili.

Un fatto gravissimo, non c’è che dire. Ah, giusto, nell’Italia 2010 è reato la clandestinità: eccoli qui, tutti i criminali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...