L’invasione delle roulotte

A Ramuscello di Sesto al Reghena (Pordenone), c’è una roulotte. Ci vivono tre persone, papà, mamma e figlia di quattro anni. A quanto pare, l’amministrazione comunale non ha ancora chiarito se, effettivamente, il terreno sul quale staziona la roulotte sia di proprietà della famiglia che vi vive.

Spazientita, la Lega Nord si è attivata in Consiglio regionale, per

sollecitare un controllo fiscale da parte della Guardia di finanza al fine di capire quali siano le fonti di reddito di chi abita nei campi nomadi, e come siano venuti in possesso dei beni di cui dispongono.

Sono queste le parole utilizzate da Danilo Narduzzi, capogruppo del Carroccio in Consiglio, che ha proseguito:

l’arrivo di una roulotte a Ramuscello è solo l’antipasto in vista di un’invasione di nomadi.

Molto semplicemente noi non le vogliamo.

Comunque, si sono evoluti:

Il 1º luglio 2000, al termine di una fiaccolata antidroga del «Coordinamento Piemonte dei volontari verdi», Borghezio viene ritenuto responsabile insieme ad altri sette leghisti dell’incendio scoppiato presso i pagliericci di alcuni immigrati che dormivano sotto il ponte Principessa Clotilde a Torino. Per questo gesto verrà rinviato a giudizio e condannato in via definitiva dalla Cassazione nel luglio 2005 a due mesi e venti giorni di reclusione, commutati poi in una multa di 3.040 euro per concorso nel reato di danneggiamento seguito da incendio. Secondo quanto riferito dallo stesso Borghezio l’incendio sarebbe stato invece causato accidentalmente da una torcia caduta di mano ad un militante leghista durante la ronda.

p.s. Chissà perché, mi è venuto in mente il “mi sono fatto da solo”. Siamo ancora in tempo per mandargli la Finanza?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...