“I militanti della Lega sono la vera antimafia”

C’è un esercito di leghisti che presidia il nord, e l’antimafia vera al nord sono loro: i miltanti della Lega.

Mi vengono in mente i militanti travestiti da celti, ma il servizio de Il Fatto Quotidiano, in realtà, tesse anche le lodi del ministro Maroni, con l’intervento di don Ciotti. Per poi approdare a un catastrofico finale, che vale la pena sottolineare:

Intervistatore: “Le ricordo i titoli della Padania, degli anni ’90”.

Davide Boni (Presidente Consiglio regionale Lombardia): “Cambia che qualcuno, in antichità, ha detto che Parigi val bene una Messa“.

Mario Borghezio (Europarlamentare), cercando di minimizzare: “Erano epiteti politici“.

Boni: “Il federalismo ci porta a bere qualche calice amaro in più“.

Borghezio: “Qualche amaro calice nel senso che ci sono state delle difese molte tenaci nei confronti di personaggi che forse andavano scaricati“.

Boni: “Oggi siamo al governo e abbiamo stretto un patto con alcuni alleati. L’obiettivo sta arrivando, quando ci sarà il federalismo cambieranno anche altre situazioni“.

Solo a me sembra il caso che Boni e Borghezio ci dicano quali sono i personaggi che sarebbe meglio scaricare, in cosa consistono i calici amari in più che hanno dovuto bere, quali le situazioni che sarebbe opportuno risolvere e a cosa si riferivano parlando di “patti con alcuni alleati”. Cose da paese normale.

Forse è vero: l’antimafia sono i militanti della base. Borghezio e Boni, però, potrebbero aiutarli. Nonostante i patti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...