Con i tempi che corrono, a Romano di Lombardia

A Romano di Lombardia (Bergamo), momenti di frizione in seno al c.d.a. della Fondazione Mottini. Più precisamente, lo scontro è avvenuto tra il presidente, Gino Ravelli, del Pdl, e i consiglieri in quota Lega Nord.

Il motivo è l’assunzione e la conferma in servizio di una donna, decisione presa dal presidente in maniera autonoma, senza consultare i consiglieri.

Tutto qui? Certo che no. La donna è di origini albanesi,

ha 35 anni e vive in Italia da 18 – spiega Ravelli –, fa 4 ore di pulizie al giorno nella scuola e tutti concordano nel dire che fa bene il suo lavoro.

Gian Antonio Ambrosini, segretario della Lega Nord di Romano, precisa che

Noi abbiamo contestato al presidente della Mottini di aver preso la decisione senza coinvolgere il consiglio di amministrazione. Non ne facciamo una questione di nazionalità.

Sembra poco convincente. E infatti Ambrosini continua, smentendosi in men che non si dica:

anche se ribadiamo che prima deve venire la nostra gente, quando ci sono posti di lavoro in ballo e con i tempi che corrono.

Ah, ecco. Ora è molto più chiaro.

fonte: L’Eco di Bergamo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...