“Fate retate contro i clandestini”

 

fonte: Eco di Bergamo

 

Quale occasione migliore del congresso provinciale (di Bergamo) della Lega Nord per toccare punte di cattivismo altissime, ed evocare i passaggi più oscuri del novecento, attraverso un lessico nazifascista? Infatti, Ettore Pirovano, deputato e presidente della provincia di Bergamo, ha colto l’occasione:

Cari sindaci, andate a fare delle belle retate laddove ci sono immigrati clandestini. Servono e ora potete farlo, ci sono i mezzi e i poteri giusti per farlo.

D’altra parte, Pirovano ha un po’ il pallino per i rastrellamenti. A fine agosto 2010 si espresse così:

Vedo troppi straccioni per le strade che chiedono la carità, gente che sicuramente in tasca non ha il permesso di soggiorno, da caricarli sui pullman e, poi, sui charter.

Rastrellamenti di straccioni e clandestini, ma se gli Svizzeri descrivano i frontalieri lumbard come topi mangia formaggio a tradimento, allora i padani insorgono. Ché gli Svizzeri sono razzisti, brutti e cattivi. Già.

Annunci

3 thoughts on ““Fate retate contro i clandestini”

  1. giustissimo,la clandestinità è reato quindi va combattuta con ogni mezzo lecito. Fuori dalle scatole quei pezzenti criminali di irregolari, ne prendiamo già troppi di immigrati regolari.

  2. Vero, la clandestinità è reato, ma allora questa legge Bossi Fini perchè non viene applicata?
    Si spendono migliaia di euro per gestire i clandestini senza pensare al trasporto gratuito via mare / aria, basta pensare la nostra nave S.Marco in questi giorni cosa consuma di carburante???? chi paga ??? – Eì una vergogna, è giunta l’ora che qualcuno si dia una mossa, hei li a Roma Svegliatevi!!!!!!!!!!! è ora di finirla.!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...