Polisia secessionista

Copertina di "Legaland" Al grido di «Aruòlate, la Patria te ciàma» si cercava di dare vita ad un corpo di polizia fedele al Veneto e che nulla vuole spartire con la Repubblica italiana. E’ il tentativo secessionista di un sedicente movimento del Nord-est, lo “Stato delle Venethie“. Un piano sventato dalle forze dell’ordine, con un blitz di 60 agenti della Digos di Treviso, che a Cornuda, nella casa del capo della Municipale, trovarono un vero e proprio arsenale: 5 pistole Glock, 1 fucile Bull calibro 9×21, una Beretta modello 71 e due fucili a pompa calibro 12. E oltre a questo, documenti che dimostravano l’esistenza di una rete di appoggi e finanziamenti alla causa. Una vicenda che sembra surreale, ma è accaduta in Veneto l’anno scorso, e che inquieta alquanto. Maggiori dettagli nel libro “Legaland – Miti e realtà del Nord Est” di Sebastiano Canetta ed Ernesto Milanesi.

P.S. anche per On the Nord

Annunci

One thought on “Polisia secessionista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...